A- A A+ SHOP LINES.IT

Cos'è

L'incontinenza è un disagio che tocca milioni di persone in tutto il mondo, e anche in Italia.

Può essere leggera o molto elevata e può riguardare indistintamente donne e uomini. Inoltre, a differenza di quello che comunemente si crede, l'incontinenza è un problema che può presentarsi anche in età giovane.

Il "silenzio" intorno a questo argomento porta a volte a pensare che riguardi poche persone, non è così: è un disagio molto più diffuso di quanto si possa immaginare. Spesso però è difficile parlarne perché si ha la sensazione di essere "soli", di essere gli unici a soffrirne.

LINES, che da oltre 50 anni si prende cura delle persone con un'ampia gamma di prodotti assorbenti, ha creato la nuova linea completa LINES Specialist, mettendo la propria ricerca al servizio di tutte le persone che soffrono di perdite di urina, da lievi a molto elevate e offrendo un'alta protezione e cura della pelle insieme ad una discrezione e ad un comfort elevati. Scopri la nuova linea e cerca il prodotto LINES Specialist più giusto per te.

Incontinenza: come conviverci serenamente

Parlare dell'incontinenza è il primo passo per star meglio

Oggi viviamo in un'epoca in cui tutto ciò che succede nel mondo e nelle nostre vite è condiviso in maniera istantanea sul web. Per questo è difficile immaginarsi che milioni di persone nel mondo abbiano l'incontinenza. Uno dei primi disagi che ci si ritrova ad affrontare quando arriva l'incontinenza, sia essa leggera, media, o elevata, è parlarne con la propria famiglia, con il proprio partner o con il proprio medico. Inoltre, nei canali di informazione principali, si parla pochissimo di questo argomento e ciò ha contribuito a renderlo ancora più tabù.
Condividere le proprie debolezze, di qualunque natura esse siano, con la persona con cui abbiamo una relazione affettiva e per cui proviamo attrazione, può essere fonte di imbarazzo, ma rinchiudersi in se stessi può portare facilmente a non affrontare il problema e ad ingigantirlo.

Molte persone che soffrono di incontinenza possono sentirsi insicure nel vivere alcune "semplici" attività, come muoversi per la città in bicicletta, fare attività sportiva, andare al cinema o anche nello stare in intimità con il proprio partner. Parlarne con chi ci vuole bene o anche con il proprio medico di fiducia può essere un grande sollievo.

L'incontinenza riguarda sia uomini che donne

L'incontinenza è un problema che riguarda sia uomini che donne (di ogni età).
L'universo femminile tuttavia, che rappresenta la parte maggiormente coinvolta dal fenomeno, sembra viverlo con un pizzico di semplicità e serenità, perché?
Innanzitutto le donne hanno una lunga esperienza con gli assorbenti per il ciclo mestruale. Indossare gli assorbenti per il ciclo (mediamente 5 giorni al mese per oltre 30 anni) è una pratica talmente comune nella vita di una donna da rendere un po' meno problematico iniziare ad utilizzare dei prodotti assorbenti per l'incontinenza. Inoltre, molte donne vanno regolarmente dal ginecologo e sviluppano in generale nel corso degli anni (anche grazie ad un'eventuale gravidanza e al parto) una conoscenza del proprio corpo e delle proprie parti intime maggiore rispetto agli uomini.
L'uomo riscontra più difficoltà a parlare con qualcuno di aspetti così intimi, molti non ne parlano davvero con nessuno. Sia per gli uomini che per le donne vale quanto detto prima sul beneficio che possiamo trarre dal condividere questo problema con qualcuno che ci è vicino e ci vuole bene.

Incontinenza: socialità e sessualità

Ci sono paure che sono comuni a tutti quando si parla di incontinenza. Alcune sono di tipo sociale, come ad esempio la paura, quando si è in mezzo agli altri, ad una cena piuttosto che al cinema, di non sentirsi abbastanza "puliti" o che si senta qualche cattivo odore. Se si cura la propria igiene personale, si cambia regolarmente il prodotto assorbente utilizzato( si può scegliere anche un prodotto assorbente per l'incontinenza con una tecnologia anti-odore), ci si può sentire tranquilli in mezzo agli altri e con se stessi.
Per quanto riguarda la sfera sessuale, una delle paure più comuni è quella di avere delle perdite di urina durante un rapporto sessuale. Si tratta di un dubbio comprensibile ed è fonte di grande ansia, nella realtà la possibilità che un evento di questo tipo si verifichi è molto bassa.

Per migliorare la propria vita sessuale, anche e soprattutto se si soffre di incontinenza esistono degli esercizi che possono essere di grande aiuto, si chiamano esercizi di Kegel. Eseguendo in maniera costante questi esercizi si arriva a rafforzare i muscoli del pavimento pelvico e a rendere tali muscoli maggiormente elastici e funzionali. La pratica degli esercizi di kegel porta dei notevoli benefici ad un muscolo che svolge un ruolo di importanza fondamentale sia all'interno del sistema urinario, è infatti il muscolo che controlla il flusso dell'urina, che durante lo svolgimento dell'attività sessuale. Stiamo parlando del muscolo pubococcigeo e se allenato con gli specifici esercizi può portare a contrastare l'eiaculazione precoce, prevenire l'impotenza e può aumentare il piacere sessuale sia nell'uomo che nella donna. Sono esercizi semplici, che non richiedono grandi sforzi e che possono essere svolti ovunque e in maniera "discreta" (Vedi gli esercizi di Kegel).

Gandhi affermava: "Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo" il messaggio si può applicare a qualunque aspetto della vita umana che richieda un cambiamento. Se iniziamo a soffrire di incontinenza e non ne parliamo con nessuno, aumentiamo il disagio che questo fenomeno può portare nella nostra vita. Condividendo questo problema con le persone che ci sono vicine, non solo possiamo diminuire lo stato d'ansia che ci portiamo dentro, ma possiamo avviare un circolo positivo di progressivo abbattimento del silenzio e dell'imbarazzo intorno a questa tematica.

Fater S.p.A. Tutti i diritti riservati
Richiedi la tua Prova Gratuita >
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi